universobet.com
Don't Miss

Fantacalcio, i consigli della nona giornata

Nuova giornata, e quindi nuovo appuntamento con il Fantacalcio. Mancano poche ore allo scoccare della nona  giornata della nuova Serie A 2017-18 e con essa giungono anche i nostri consigli.Una giornata di fantacalcio che si preannuncia elettrizzante.

SAMPDORIA – CROTONE

Per la Samp un solo punto in due partite lo scorso anno nelle sfide con il Crotone. Per i blucerchiati quindi una partita non facile dove molto dipenderà dalla verve sotto-porta di Zapata che punterà tutto sulla sua fisicità. Nei pitagorici il consigliato di giornata è Nalini che si sta calando nel ruolo di seconda punta: bonus difficile ma voto positivo alla portata.

NAPOLI – INTER

Prima contro seconda della classe: ballano qualcosa in più di semplici tre punti. Un difensore ed un attaccante da schierare tra le fila degli azzurri: Koulibaly ha messo la museruola a Dzeko ed è uno dei difensori più in forma del campionato, Mertens non ha bisogno di presentazioni. Nell’Inter fari puntati su Handanovic (qualora giocaste con il modificatore difesa): il portiere nerazzurro colleziona ottimi voti.

CHIEVO VERONA – HELLAS VERONA

Mezzogiorno e mezzo di fuoco con il derby veronese. Nel Chievo, forte del decimo posto in classifica, semaforo verde per Cacciatore che spingerà sulla fascia difesa da un Souprayen in crisi e Castro che, due sufficienze a parte, ha sempre dimostrato di poter portare a casa voti positivi. Per un Hellas che arriva dalla vittoria sul Benevento un solo nome schierabile senza remore, quello di Romulo: listato difensore si trova a giocare mezzala ed ha segnato l’anno passato in un altro derby, quello con il Vicenza.

SPAL – SASSUOLO

In tanti aspettavano un suo bonus, in tanti non ci credevano (quasi) più ma Antenucci è tra i maggiori indiziati nell’undici spallino a portare a casa un bonus pesante. Se la SPAL si stringe intorno al suo attaccante, il Sassuolo è alla ricerca di una continuità che manca da inizio stagione: i gol latitano quindi meglio affidarsi ad Acerbi che potrebbe uscire con un ottimo voto dalla sfida tutta emiliana.

BENEVENTO – FIORENTINA

Quota zero per il Benevento che non riesce a schiodarsi dal fondo della classifica: difficile trovare un giocatore da schierare ad occhi chiusi per la partita contro una Fiorentina che, passata al centrocampo a tre, ha trovato nuova linfa vitale in avanti. Simeone e Thereau avranno più palloni giocabili e quindi più occasioni per colpire il bersaglio grosso: Brignoli è avvisato.

TORINO – ROMA

Riuscirà il Torino a mettere i bastoni tra le ruote alla rincorsa della Roma verso i piani alti? Si potrebbe chiederlo a Iago Falque. Nella Roma il +3 lo si aspetta invece da Kolarov, mattatore in Champions, Perotti Dzeko: il centrocampista argentino deve uscire dal limbo de “gioca bene ma non segna“.

ATALANTA – BOLOGNA

Archiviata la pratica europea, la Dea trova sulla sua strada un Bologna dove Palacio sta vivendo una vera e propria seconda giovinezza. Attenzione però: la trasferta non è delle più abbordabili e gli emiliani viaggiano sulla media di un gol segnato a partita, di certo non un ruolino di marcia da primato. A stoppare le iniziative rossoblu dovrà pensare Caldara, un giocatore in crescendo costante.

MILAN – GENOA

Se il Milan piange, il Genoa non ride. Il Grifone è reduce dalla prima vittoria stagionale ma il lavoro da fare è ancora parecchio: la carica giusta, come successo nello scorso turno a Cagliari, potrebbe arrivare da Rigoni e Taarabt. Montella per uscire dalle sabbie mobili punta forte sulla grinta di Cutrone che potrebbe spuntarla in avanti su Silva e regalare magari una gioia ai fantapossessori,

UDINESE – JUVENTUS

Sfida a strisce  bianconere. Mister Delneri si affida a De Paul per cercare di spingere fuori l’Udinese dal grigiore in cui è calata la squadra friulana. La Juventus si ritrova “costretta” a vincere per non perdere la scia di Napoli e Inter. Pjanic e Chiellini sono i nomi più gettonati nell’undici di Allegri: imprescindibile e pericoloso sui piazzati il primo, arcigno in difesa il secondo.Punterei anche su un rilancio di Dybala deve rialzarsi!

LAZIO – CAGLIARI

Posticipo domenicale tra una squadra che vola ed una che ha appena cambiato allenatore. Momento piuttosto delicato quindi per il Cagliari dove l’unico nome “in verde” (ma con riserva) è quello di Barella. Senza riserva alcuna invece va schierato Immobile: non serve davvero nessuna spiegazione. I bonus parlano per lui.